divx  
Blu-Ray Rip
Cattura Video
Codec Video
Convers. DVD-Divx
Convers. Divx-DVD
Convers. Video
Divx riparare
DVD authoring
DVD copiare
DVD Rip
Guida per estrarre audio da DVD
DVD slideshows
Sottotitoli
Video editing
Video Info
Video Player
 
   
   
 
   
 
 
 

Programmi conversione DVD - Divx
 

 

 

 

Guida da DVD a divx
(come conseguire risultati eccellenti)

 

 NOTA: E' legale convertire i DVD in divx soltanto se si tratta di una copia di backup personale di un DVD in proprio possesso. Se fate qualcosa contro la legge, ve ne assumete la responsabilità. Inoltre il copyright di questa guida è di www.programmifree.com, ed è vietato riprodurla da qualsiasi parte o in qualsiasi forma senza il consenso scritto dell'autore. Se lo fate, ve ne assumete le conseguenze legali.


guida aggiornata: Aprile 2013

La tecnica per creare DiVX  descritta in questa pagina è di mia invenzione (è maturata attraverso le mie conoscenze di video e software, con l'aggiunta di parecchi esperimenti). I risultati sono eccellenti, superiori a qualsiasi programma tutto-in-uno (tipo AutoGK), ma c'è bisogno di alcuni passaggi (niente di molto difficile, comunque).

Per prima cosa dobbiamo eseguire l'estrazione del DVD sul nostro HD. Per far cio' abbiamo bisogno di un programma di decrittazione dei DVD e di un programma di visualizzazione dei DVD stessi che sia installato sul nostro pc, come PowerDVD. Come programma di decrittazione, usate DVD Decrypter o DVD HD Decrypter.

Gli altri programmi di cui avrete bisogno sono: DGM-VFAPI, Calc, Screen Calipers, VDM, Aspect, BeLight e ovviamente il Codec codec Xvid (oppure il codec Divx, che però è diventato in parte a pagamento)

( ATTENZIONE: Se questa guida di CONVERSIONE VIDEO -che in realtà non è affatto difficile- ti sembra troppo complessa, puoi usare la guida facile, in cui si può fare un divx -seppure a qualità inferiore- senza il minimo sforzo; oppure usare altri programmi molto semplici in questa pagina).


1) Estrarre il DVD su Hard Disk

Installate DVD Decrypter, lanciatelo e inserite il vostro DVD nel lettore. Verificate di avere almeno 10 GB di spazio libero sull'HD (con certi DVD, soprattutto di film italiani, sono sufficienti 6-7 GB).
Se DVD Decrypter avesse difficoltà nell'estrazione (perché vecchio e non aggiornato), utilizzate DVD Fab.

Avviate DVD Decrypter e selezionate: Mode->IFO.

Poi andate su Tools->Settings e cliccate nelle tabelle in alto su IFO Mode. Qui dovete semplicemente verificare che Stream Information sia selezionato (e se per caso non lo fosse selezionarlo).

Adesso cliccate in basso sull'icona del DVD e cominciate la decodifica.

Finito il trasferimento sull'HD, provate a caricare i file .vob in WinDVD o PowerDVD per verificare che tutto funzioni (cioé che il film si veda! Se è allungato o in una lingua strana non vi preoccupate). Inoltre, nella cartella VIDEO_TS sul vostro Hard Disk, controllate che ci sia il file VTS_01_INFO.txt. Questo ci servirà sia per trovare subito la traccia italiana che in seguito, per altre informazioni.

Se ci sono stati errori durante il processo, è possibile che DVD Decrypter abbia avuto dei problemi. In questo caso può essere necessario eseguire la procedura alternativa di estrazione del DVD.

Finita questa fase preliminare (identica per qualunque tipo di programma di conversione vogliate usare successivamente), veniamo a noi.


2) Separare l'audio dal video con Dgm (DGIndex)

1) Aprite il file VTS_01_INFO.txt (che contiene tutte queste informazioni sul vostro video) nella cartella in cui avete estratto il DVD, o un file con un nome simile, e guardate in che posizione è la traccia in italiano (la prima avrà il numero 1 con DGM, e così via).

2)
Lanciate Dgm. Cliccate su File-> Open e caricate i vostri .vob

3) L'unica scelta da fare e' quella Audio. Andate su Audio->Track Number e scegliete il numero con la traccia dell'italiano (se avete dubbi non abbiate paura, al massimo se avete scelto la traccia sbagliata potete rifare il processo, e ci vogliono solo pochi minuti). Quindi selezionate Audio->Output Method-> Demux Tracks. L'audio resterà in AC3.

ALTERNATIVA: Nel caso non aveste usato DVD Decrypter e non abbiate quel file VTS_01_INFO.txt sceglierete Demux All Tracks. In alcuni casi, nel nome della traccia, ci sarà anche scritto Delay 20ms (o un altro valore), del tipo: nome_traccia_AC3_448bps_Delay_20ms.ac3: (ricordate bene questo valore, perché ci servirà dopo).

4) File-> Save project... scegliete un nome e salvate. In pochi minuti salvato un file .d2v con tutti di dati del nostro DVD, oltre a un file audio  .ac3. Se non doveste vedere il file audio, vuol dire che avete scelto la traccia sbagliata (da audio->track number). Semplicemente dovete scegliere un'altra traccia e rifare il processo.

5) (facoltativo) Tools->Fix D2V e caricate il file .d2v appena salvato. In un attimo Dgm controllerà che il d2v sia a posto. Questo punto 5 è facoltativo, tuttavia fare ore e ore di conversione per poi avere un divx che va a scatti non è molto divertente.

Dopo alcuni minuti (a seconda della velocità del vostro processore) avrete fatto. Controllate che la traccia audio (magari usando VLC, o un qualsiasi programma per sentire l'audio AC3) sia effettivamente in italiano, altrimenti dovrete ricominciare scegliendo un'altra traccia audio (se avete letto il file VTS....txt comunque non potete sbagliare). In ogni caso, la procedura è abbastanza semplice.

IMPORTANTE: Non cancellate i .vob dall'Hard Disk per nessuna ragione (fino a quando non avete terminato il vostro divx), perché VFAPI si aggancia a quelli per la decodifica.

6) Se avete Windows XP o Windows 7 a 32 bit, andate nella cartella di DGM-VFAPI. Fate un doppio clic sul programma vifpset.bat, in modo da installare il codec di VFAPI.
Con Windows Vista 32 o 64 bit o Windows 7 a 64 bit, il punto 6) cambia leggermente, dunque clicca qui.

Lanciate VFAPI stesso e cliccate in basso su Add File.

 Caricate il file .d2v che avete salvato poco fa e cliccate su Convert. Verrà creato un file .avi.  (NOTA: Per favore, usate la versione di VFAPI che potete scaricare da programmifree.com, integrata in DGM. Molte di quelle che si trovano in giro NON funzionano con questa guida).

Se avete problemi con VFAPI, c'è una procedura alternativa (con AviSynth):clicca qui (il resto della guida rimane invariato).

Bene, bene, bene. Siamo a buon punto. E' tutto velocissimo, ci vuole un attimo.


3) Creare la traccia video con VDM

Adesso viene la fase più importante: il formato del nostro divx (Aspect Ratio AR).

1) Per capire il formato,  Avviamo Aspect, cliccare sulla freccia azzurra a fianco di Aspect Ratio e scegliere Advanced. Qui occorre cliccare Open e caricare il file .d2v ottenuto con DGM. (NOTA: Se uscisse qualche errore caricando il .d2v, per esempio usando AviSynth, cliccate su Open scegliete Tipo file: Video object files e caricate uno qualsiasi dei VOB (il resto della guida è invariato)).
 Adesso si può o cliccare con il destro del mouse sull'immagine che apparirà, scegliendo AutoCrop, oppure impostare manualmente i parametri del crop, cliccando su Y1, Y2, ecc. Alla fine cliccare OK.
Se le facce fossero allungate non vi preoccupate, i valori di AR sono corretti. A volte può capitare un AR di 2.36:1, 2.38:1 o simili: questo perché il ritaglio che abbiamo appena fatto non è stato perfetto: in ogni caso Aspect ci consente di impostare facilmente valori di AR standard.

(VECCHIA PROCEDURA con SCREEN CALIPERS, alternativa ad Aspect: 1) Per capire il formato, c'e' una regola molto semplice: Caricate il film in PowerDVD o VLC (o simili), bloccate un fotogramma (sceglietene uno luminoso) e lanciate Screen Calipers (il link qui indicato è per l'ultima versione free).  Segnatevi i valori di altezza e larghezza del fotogramma (per ruotare Screen Calipers premete Alt+F). Riportate in Aspect i valori ottenuti e procedete con il punto 2) qui sotto. )

2)  Cliccate sulla freccia azzurra vicino a Resolution e ci verranno suggerite tutte le risoluzioni possibili per il vostro video: sceglietene una intorno a 640 (o di poco inferiore) con il pallino verde vicino (significa che l'aspect error è inferiore all'1%, cioé trascurabile, altrimenti il video avrà facce schiacciate o allungate).
Vicino a Resolution ci viene mostrata la risoluzione definitiva che tra poco adotteremo nel nostro video.

3) Lanciate VDM. File-> Open video file caricate il file .avi che avete salvato con VFAPI (o il file .avs se avete usato AviSynth).

4 ) Andate su Video-> Filters. Cliccate su Add, poi selezionate Null Trasform e OK. Adesso cliccate su Cropping.
In basso c'e' una freccina scorrevole. Fatela andare avanti fino ad un fotogramma luminoso e quindi cliccate su X1 Offset, X2 Offset, Y1... e così via, fino a tagliare tutta la parte nera dell'immagine. E' importante che non resti nemmeno una minuscola parte nera, altrimenti la qualità del divx ne risulterà pesantemente penalizzata (il codec divx ha molta difficoltà a convertire bene una riga nera subito seguita da una zona chiara, e sprecherà tantissimo spazio per cercare di riprodurla al meglio). In caso di dubbio, è meglio tagliare una riga in più che una in meno. Quando avete fatto cliccate su OK.

5) Cliccate nuovamente Add, poi Resize. Inserite vicino a New Width e New Height i valori di altezza e larghezza che avete trovato poco fa con Aspect e poi vicino a Filter Mode scegliete  "precise bicubic (A=1.00)" (va bene anche Lanczos 3).
Si potrebbe anche scegliere "precise bilinear', ma con VDM funziona meno bene rispetto a precise bicubic o a Lanczos3 (e ho fatto un bel po' di prove...).
La scelta precise bilinear è più classica e va molto bene quando dovete ridurre la risoluzione di poco.

Se il divx fosse un cartone animato, è possibile che il rapporto sia 4:3 (cioé 1.33:1). In questo caso, la risoluzione massima consigliata è 532x400 (se avete la minima difficoltà di visualizzazione, andate subito su una risoluzione minore, tipo 500x 376). Se il rapporto fosse leggermente diverso, potete modificare un po' i valori suggeriti.

(Facoltativo: Se volete aggiungere sottotitoli sovraimpressi (inclusi sottotitoli parziali, magari presenti solo in piccole parti del DVD, per esempio quando degli stranieri parlano tra loro), è molto semplice. Basta seguire una piccola guida: clicca qui). Se volete comunque estrarre i sottotitoli (magari nel formato .srt, il più diffuso), basta cliccare qui.

Adesso abbiamo praticamente finito la parte video, non rimane che effettuare la conversione.

NOTA: Se volete usare il codec Divx al posto del Xvid, il procedimento è simile: clicca qui per le impostazioni Divx. Per molti anni la guida è stata basata sul Divx, ma adesso il divx è in gran parte a pagamento, dunque suggerisco di utilizzare il codec Xvid.

Adesso impostiamo il codec Xvid (clicca qui per scaricarlo).

5) Il codec Xvid può essere configurato in profondità. Dal momento che ogni video fa storia a sé, provo a suggerire alcuni parametri generici, con i quali potrete ottenere dei risultati sicuramente validi; se invece volete l'eccellenza, dovrete sperimentare voi stessi in prima persona.

In VDM: Video->Compression e selezionate il codec Xvid MPEG-4 Codec. Cliccate su Configure.

Profile Level: unrestricted. Cliccate su more e spuntate Adaptive Quantization (luminance masking). Deselezionate invece (nel caso lo fossero) Quarter Pixel, Global Motion Compensation e Packet Bitstream (questo per avere la compatibilità con tutti i lettori da tavolo). Cliccate OK.

Encoding Type: Twopass-1st pass. Cliccare su more e verificate che sia selezionato Discard First Pass (dal momento che faremo 2 passate, tenere la prima passata è inutile).

Zone Options: Selezionate Chroma optimizer enabled.

Quality presets: scegliete user defined. Cliccate more e impostate Motion Search Precision su 6-Ultra High, VHQ mode su 4-Wide Search. Spuntate Use VHQ for bframes too e Use chroma motion. Adesso andate in alto nella finestrella: cliccate su Quantization e selezionate Trellis Quantization. cliccate OK.

Cliccate OK, e poi di nuovo OK per tornare a VDM.

Adesso fate la prima passata con VDM (basta cliccare File-> Save as...).

Quando la prima passata sarà conclusa, riaprite la finestra di configurazione del codec (Video->Compressione->Xvid->Configure), e poi Encoding Type: Twopass-2st pass.

Adesso vicino a Target Size potete inserire la grandezza di cui volete il video.

Cliccate OK, e poi di nuovo OK per tornare a VDM. Adesso potete fare la seconda passata con VDM (di nuovo con File->Save as...)

Quando la conversione è finita, potete vedere la parte video con qualsiasi programma per visualizzare i divx (ovviamente non ci sarà il sonoro!).


Seconda e ultima parte: 4) Creare l'audio (MP3, AC3, oppure Ogg Vorbis) (clicca qui).


Video Editing: convertire i DVD Video