Browser
Browser accessori
Controllo genitori
Download Manag.
Download video
Email (client)
Email (accessori)
FTP
Messaggistica
Navigare anonimi
Network e Reti
P2P - File sharing
Radio
SMS
Traduttori
TV
Varie (internet)
VPN
WebCam
Wireless
 
 
 
 
 
   

 
 
 

Confronto Tariffe ADSL
Prezzi e prestazioni tariffe ADSL a confronto

P2P per Mac Os X

 

 


 
 P2P e file-sharing

i principali programmi di condivisione, come
eMule, Bittorrent, DC++, Winmx, Shareaza, Ares, ecc.

NOTA: sono interessanti anche i programmi per scaricare musica

 
 
iLivid

Annuncio Sponsorizzato

Consente di scaricare video (e non solo video) da molti siti di video streaming. E' molto semplice da utilizzare, anche per utenti inesperti, grazie anche all'interfaccia grafica chiare e pulita. Caratteristica di questo programma è di poter vedere un video anche mentre lo si sta scaricando.
 iLivid è in italiano.

download


 

 

 

1) BitTorrent

commento modificato: Novembre 2013

BitTorrent è il programma di condivisione più veloce in assoluto per scaricare. E' stato creato proprio per sfruttare al massimo tutta la banda disponibile, e giù in pochi minuti se ne riesce ad apprezzare la velocità. Non interferisce con eMule, tanto che alcuni utenti li usano entrambi, a seconda di quello che cercano.

Gli svantaggi sono principalmente rappresentati dal fatto che non è un programma come gli altri, e all'inizio si resta un po' disorientati. Per esempio non c'e' una funzione di search come per la concorrenza, e bisogna far partire il download scaricando un file torrent: bisogna andare in giro sui siti internet a cercare i .torrent, oppure scaricare un programma che lo faccia in automatico, come Bit Che (che ha ricevuto aggiornamenti a fine 2012 dopo oltre quattro anni di stasi), oppure TorrentSearch.
Molto utile è anche il servizio di BitSnoop, che oltre a fare da motore di ricerca torrent cerca anche di segnale quelli fasulli (fake) tramite i commenti degli utenti.

Vista la sua estrema velocità, è utilizzato anche da alcune case di software per distribuire i propri prodotti (al posto del tradizionale download da internet).

Esistono svariate possibilità di scaricare i torrent tramite i cosiddetti client.

Una volta il mio client preferito era ųTorrent. Oggi uTorrent si è appesantito più del dovuto e la mia preferenza va a Tixati, che ne considero il degno successore. Nonostante l'interfaccia grafica non bellissima, al momento considero Tixati come il miglior client torrent.
Altri client interessanti sono Tribler (con motore di ricerca torrent integrato), qBittorent e Deluge Torrent (leggerissimo), BitSpirit (clicca qui), o anche Transmission QT (derivato dalla versione per linux).

Se invece cercate qualcosa di più ricco di opzioni, ma anche assai più pesante, allora potete provare Vuze.
 Vuze è un client per torrent ricchissimo di funzionalità, in grado anche di fare da player e -con opportuni plugin- di convertire i video scaricati verso Playstation, Xbox e iPod/iPhone. Tutte queste funzionalità però hanno un prezzo: Vuze è anche il client più pesante che abbia mai visto; secondo alcuni, questo non rappresenta un particolare problema, mentre secondo altri (a partire dal sottoscritto) più si riescono ad evitare programmi pesanti, meglio è.

Rispetto ad emule, qualsiasi client è più veloce nel download, anche se su emule i rilasci sono molto più longevi.

 

 

 

 

2)   Il Mulo: eMule

Attualmente, quello che ancora considero il miglior programma di condivisione (file sharing), si chiama eMule. Questo Mulo (e-Mule appunto, mentre e-donkey era l'asino) è del tutto compatibile con edonkey e ne migliora in maniera determinante alcune caratteristiche: aggiornamento automatico dei server, facilità nel trovare files rari, e soprattutto ottimizzazione del rapporto upload/download. In pratica eMule tiene traccia di quanto avete dato agli altri (sotto forma di crediti automatici), e vi dà una priorità superiore nello scaricare (vi fa saltare in testa alla coda). Questo spinge gli utenti a dare di più in upload, per poter scaricare prima e più in fretta.

Per varie ragioni, è bene preferire al client ufficiale di eMule altre versioni (MODs), tra cui suggerisco la versione MorphXT, piena di caratteristiche interessanti (ma un po più pesante), oppure eMule Ackronic, attualmente tra le migliori versioni di eMule.

IMPORTANTE: A partire dalla versione 0.47b (del client di eMule ufficiale o delle sue MODs), è stata implementata la funzione di Protocollo di Offuscamento (Obfuscation Protocol), che se attivata dall'utente consente ad eMule di mascherare il proprio protocollo mentre si connette ad altri server o client. Questo non aumenta l'anonimato (non è quello lo scopo), bensì rende difficile al provider l'identificazione di emule tramite i pacchetti che invia (qualcosa che fa anche BitComet), in modo da ridurre il problema dei filtri anti p2p installati da alcuni provider.

E' estremamente consigliato l'utilizzo CFosSpeed insieme a eMule: tale programma consente di tenere la banda in upload al massimo, accumulando più crediti e così -a lungo andare- permettendo di scaricare di più.

ATTENZIONE: Da tempo ci sono dei server spia (cioé dei server che sembrano tenere traccia di quello che fanno gli utenti), dagli scopi non ben definiti. E' importante aggiornare i server nel modo giusto, per evitare i server fasulli che contengono -volutamente- dati errati, o gli stessi server spia.
Per aggiornare i server, leggi come aggiornare la lista server di emule (resta inteso che il mulo funziona perfettamente anche solo con la rete KAD, senza cioé connettersi a nessun server).

Download emule
 

 
 

3)  DC++ (Direct Connect)

DirectConnect plus plus  è invece unico nel suo genere.

Usarlo è più complicato rispetto agli altri all'inizio, ma attraverso di esso potete trovare moltissimo: programmi (interi dischi in formato ISO), musica, video. In pratica il programma mette a disposizione centinaia di piccoli server (chiamati HUB), ognuno di essi con centinaia di utenti: voi vi collegate e vedete se tra gli utenti dello stesso hub ci sono dei programmi (o video, ecc.) che vi interessano. Ma qual è lo svantaggio? Semplice. Per accedere ai migliori server stranieri, quelli pieni di giochi e programmi, dovete condividere oltre i 30 - 40 GB (come minimo) di materiale.

Ci sono anche degli hub in italiano per italiani, da dove è possibile trovare di tutto in italiano (qui basta condividere 3-5 GB).  Quanto ci vuole per trovare questi hub italiani, una volta lanciato il programma? Meno di 40-50 secondi...

Qui il rapporto tra utenti è il più diretto che ci sia tra i vari programmi di condivisione. Essendoci pochi hub in italiano, ritrovarsi e fare due chiacchiere (oltre a trovare cose in italiano) è facilissimo. Il contatto diretto tra utenti è dunque il suo grande punto di forza. Il difetto? Come potete immaginare, molti imbrogliano e condividono solo stupidaggini, tanto per arrivare al minimo richiesto. Malgrado tutto, con parecchia pazienza è proprio con Direct Connect che si possono trovare le cose più interessanti.
 

 
 

4) Shareaza

Eccellente interfaccia grafica, buona velocità di download.  E' valido, ma per ora non lo considero sul livello di quelli ai primi posti. Se non altro è Open Source, il che ne rende più difficile la chiusura. Permette di scaricare anche da altri reti (emule e Bittorrent), oltre che dalla sua rete, tuttavia se volete scaricare dalle reti di emule e bittorrent è bene che usiate quelle.

Nel complesso discreto, ma se volete trovare materiale sono altri i programmi a cui rivolgersi. Clicca qui
 

 
 

5)  Ants

Ants segna l'avanzata dei programmi di condivisione (p2p o file sharing) di una generazione nuova. Tutta l'esperienza accumulata con gli altri programmi del genere (soprattutto nella riservatezza dei dati personali), sta conducendo verso Ants.

In italiano, e sviluppato da un programmatore italiano, ha la cifratura dei dati come sua caratteristica principale. In pratica nessuno può vedere quello che state scaricando; gli stessi dati vengono mescolati con quelli dei browser HTTP, e questo rende al momento Ants insensibile ai filtri che alcuni provider hanno messo per limitare l'utilizzo del p2p da parte dei loro clienti.

La garanzia della riservatezza, e la protezione dell'anonimato, hanno comunque un prezzo in termini di velocità: Ants in via di principio tende come rapporto all' 1:1, cioé in genere riuscirete a scaricare tanto quanto date.

Per scaricare Ants, clicca qui
(se avete dubbi su quale versione prendere, scegliete la Installer Setup per Windows, con estensione exe).

 

 
 
Programmi utili per il p2p:

PeerBlock (open source, sostituisce PeerGuardian, non più aggiornato)
TCP-Z (aumenta il numero di connessioni per server)

Altri programmi p2p:

SoulSeek (uno dei migliori per la musica)
Ares, BearShare, Imesh, WinMx e altri programmi p2p

 
  DOMANDA MOLTO FREQUENTE: Perché non ritieni di segnalare programmi p2p che siano semplicemente freeware (cioé gratis), ma in questa pagina segnali esclusivamente quelli open source?

Risposta: perché il passato ci ha insegnato che TUTTI i programmi p2p che hanno avuto successo e non erano open source, sono stati chiusi, prima o poi. Appena raggiungono un certo successo, vengono chiusi. Per chiusi intendo che dopo essere stati sottoposti ad azioni legali, o sono passati a pagamento, o sono stati chiusi del tutto. Basta fare l'elenco:  Napster, Kazaa (con le cause e le minacce agli utenti), Morpheus, AudioGalaxy, Grokster, WinMx, Edonkey.

Nemmeno gli open source sono immuni, tuttavia ad oggi nessuno dei programmi principali p2p che fossero open source è stato chiuso. E questo deve sicuramente voler dire qualcosa. Questa pagina è nata fin dall'inizio di Programmifree (cioé a metà del 2000), e ha visto alternarsi praticamente tutti i programmi principali di condivisione, fin da Napster e Morpheus (passando per AudioGalaxy e molti altri), per arrivare a quelli attuali.