HomeUtilità per Android e iOS

Quanta Monitor


(mostra le emissioni elettromagnetiche del cellulare)


Quanta Monitor è un'applicazione per Android che cerca di misurare le emissioni elettromagnetiche del nostro smartphone.

E' basato su degli algoritmi proprietari della società che lo sviluppa (CellRaid), che cercano di rilevare in maniera il più possibile accurata, via software, le emissioni del nostro dispositivo mobile.

L'applicazione è divisa in 3 sezioni: SAR, Power Density e Cumulative.

La sezione SAR (acronimo di Specific Absorption Rate, cioé tasso di assorbimento specifico), mostra in tempo reale questo tasso di assorbimento (misurato in W/kg) durante l'utilizzo normale dello smartphone.

L'applicazione è in grado di stimare la distanza del cellulare dal nostro corpo (per esempio se lo abbiamo attaccato all'orecchio, o in tasca, o su un tavolo, ecc.) e di restituirci in tempo reale questo valore di assorbimento (SAR).

Dal momento che il valore considerato sicuro è inferiore a 1.6W/kg (la normativa UE consente un massimo di 2W/kg) e che in vari casi -quando si avvicina il cellulare alla testa- l'indicatore di Quanta Monitor arriva a 5 o addirittura a 6W/kg, c'è solo da sperare che il software lo sovrastimi, altrimenti ci sarebbe davvero da preoccuparsi (in realtà i valori considerati sicuri dall'UE stimano una distanza media dal corpo o dalla testa, mentre Quanto Monitor capisce se il cellulare è troppo vicino a noi, e da qui nascono i picchi che vengono rilevati).

La sezione Power Density ci mostra le emissioni del telefono mentre sta trasmettendo dati (voce o wi-fi). Anche qui, la variazione delle emissioni sono mostrate in tempo reale, con sbalzi sono impressionanti.

Infine la sezione Cumulative combina su un unico grafico i valori rilevati in precedenza.

Nel complesso, se i dati fossero davvero reali, la situazione sarebbe allarmante; il problema è che Quanto Monitor esegue una stima via software di queste emissioni, dunque ci possono essere sicuramente dubbi sull'accuratezza delle stesse.

E' tuttavia utile -e non poco- a livello generale, per capire quando un cellulare emette più o meno onde elettromagnetiche e nello spingerci a seguire alcuni accorgimenti utili, come non tenere mai lo smartphone troppo vicino al corpo, oppure utilizzare quando possibile un auricolare per le chiamate (o almeno il vivavoce).



GIUDIZIO: BUONO +