CD e DVD vergini

Cosa fanno
Sono i CD e DVd su cui scriviamo i nostri dati.
 
Cose da considerare prima dell'acquisto

Un CD (o peggio ancora DVD) scadente ha essenzialmente 2 difetti rispetto ad uno di qualità: ha una protezione ai graffi molto più sottile (e dunque è più facile che si rovini e che un bel giorno non funzioni più) e -proprio per il materiale con cui è creato- richiede uno sforzo maggiore (più o meno il doppio) al nostro masterizzatore, provocandone una rapida usura.

Dunque il vantaggio di un supporto di qualità riduce di parecchio la possibilità di perdere i dati e allunga la vita del masterizzatore.

Inoltre più è bassa la velocità di scrittura, più la scrittura si avvicina alla perfezione. Per scrivere al meglio, usate sempre una velocità di scrittura bassa o intermedia (tipo 8x per i CD dati e possibilmente 1x per gli audio). La qualità di scrittura su un CD o DVD già scritto si può vedere con un programma tipo Nero CD-DVD Speed (con pallini verdi, gialli e rossi).
Guida ai CD (informazioni su composizione e potenza di scrittura richiesta)

Marche da tenere in considerazione

Vale la regola del Made in Japan; se trovate supporti Made in Japan comprateli ad occhi chiusi.

Per quanto riguarda i CD: Maxell, Verbatim, TDK.

Per i DVD-R: Panasonic, Pioneer, Maxell, Plextor.

Per i DVD+R: Verbatim, TDK, Plextor.

Tabella con la qualità delle singole marche di CD