Web Conference

Organizzare e tenere conferenze sul web

 
 

Join.me

commento inserito: Giugno 2016

Join.me è un programma per web-conference molto semplice da impostare e utilizzare, creato dalla stessa società di un noto software di controllo remoto, LogMeIn.

Nella versione gratuita, con Join.me è possibile avere fino a 10 partecipanti (con un massimo di 5 feed video), connessi in audio tramite VOIP (nelle versioni superiori a pagamento, invece, i partecipanti possono essere connessi sia tramite VOIP che tramite telefono), con schermo condiviso e possibilità di trasferimento file.

Come detto, l'utilizzo è abbastanza semplice, anche perché si viene guidati nelle prime operazioni (si può avviare creando un link personale, oppure con un codice monouso, che ci verrà fornito di volta in volta). Si potranno invitare gli altri partecipanti tramite email, o con un codice numerico che dovranno inserire all'avvio del programma.

Nel complesso Join.me risulta valido anche nella versione free, per quanto le versioni a pagamento abbiano parecchie cose in più (non solo le possibilità avanzate sull'audio accennate qui sopra, ma anche il cambio di presentatore, la possibilità di registrare il meeting, il blocco dell'accesso, l'assenza di pubblicità durante i meeting e altro ancora).

download

GIUDIZIO: BUONO +
 

 
 

Jitsi

commento inserito: Ottobre 2016

Jitsi è un software per videoconferenze open source e multipiattaforma (funziona non solo su Windows, ma anche su Linux, Mac e Android, quest'ultimo ancora in via sperimentale).

Ha alcune caratteristiche di tutto rispetto, come la cifratura costante, l'audio HD, la condivisione del desktop, chiamate audio/video, trasferimento file e tantissimo altro.

Supporta, tra gli altri, i protocolli XMPP (ci può connettere anche tramite Facebook, e verrà utilizzato XMPP) e Google Talk. C'è anche un protocollo, chiamato SIP, utilizzato per connettersi all'interno della stessa rete locale: con questo tipo di protocollo si può creare una videoconferenza all'interno di un network, senza necessità di registrazioni o server esterni, ma non si potranno aggiungere elementi esterni (cioé su internet): tutti i contatti dovranno in questo caso essere all'interno dello stesso network locale.

La documentazione non è purtroppo molto dettagliata e in caso di difficoltà ci si deve un po' ingegnare (per fortuna il software è anche in italiano).

download

GIUDIZIO: BUONO +
 

 
 

WebHuddle

Si basa su un piccolo programma che fa da client (solo 125 kb) e che non richiede installazione (java deve essere presente sul sistema operativo; questo fa sì che funzioni non solo su Windows, ma anche su altre piattaforme).

Il client di WebHuddle utilizza il browser per funzionare, dunque, a parte il piccolo client, non occorre scaricare altro. E' possibile registrare i meeting, ed anche condividere il desktop o parte di esso.

Se invece non si vuole utilizzare il servizio via web (già pronto per essere utilizzato, ma che richiede una registrazione gratuita via email), ci si può installare e configurare il server da soli, dal momento che il codice è open source e che chiunque lo può utilizzare (WebHuddle server). In questo caso, però, il tutto diventa un po' più complesso.

download

GIUDIZIO: BUONO
 

 
 

Altri programmi per videoconferenze:

DimDim (freeware e shareware)